Comune di Vesime - Provincia di Asti - Piemonte

venerdì 15 dicembre 2017

Navigazione del sito

Percorso di navigazione

Ti Trovi in:   Home » Guida turistica » Storia di Vesime

Stampa Stampa

GUIDA TURISTICA

Storia di Vesime

Secondo lo storico albese Eusebio, Vesime era una mansio con alloggi e ricoveri per i viaggiatori, che veniva indicata, secondo l'uso romano, con ad vigesimum lapidem (la ventesima pietra miliare da Acqui Terme). Successivamente l'indicazione fu contratta in Vigesimum, Vecimum,Vesimumn, Vexime, e infine Vesime.

Il territorio di Vesime era già abitato dai Liguri e dai Romani, che costruirono la strada che conduceva da Acqui Terme ad Alba, su cui si trovava l'antico nucleo abitativo di Vesime, in origine un albergo per il ricovero dei viaggiatori.

All'inizio del Duecento Vesime è possedimento dei Marchesi Del Carretto e nel 1209 si parla in un documento del castello di Vesime, venduto al comune di Asti.

Nel 1413 subentrano gli Asinari che vendono Vesime al banchiere astigiano Giovanni Scarampi per 24.000 fiorini.A tal proposito sotto il porticato a colonne della sede del municipio si può ancora vedere uno stemma lapideo attribuibile alla famiglia Scarampi come confremato dal confronto con il blasone della famiglia astigiana.
Il Castello di Vesime è oggetto di molti passaggi di proprietà nel corso dei secoli, fino a quando gli Spagnoli ne distruggono l'interno e parte delle mura nel 1644.

Nel 1708 Vesime passa sotto il dominio di Vittorio Amedeo II di Savoia.

Nel 1723 è documentata l'esistenza di una vera e propria industria per la filatura della seta con venti fornelletti e due concerie a conduzione familiare.
Nel paese veniva anche prodotto olio d'oliva e di noci e importante era la produzione di zafferano, utile per la tintura delle stoffe.
Durante l'occupazione napoleonica viene introdotta anche la coltivazione della patata, pressocchè sconosciuta fino a quel momento.

Nel 1856 viene concesso a Vesime di diventare sede di mercato, mentre solo nel 1922 ha inizio la costruzione del nuovo ponte terminato nel 1923.

Nel 1944 sul territorio di Vesime funzionava un campo di aviazione utilizzato dagli Alleati per scopi bellici,la denominazione in codice era "Excelsior".






Riferimenti del comune e Menu rapido


Comune di Vesime, Piazza Vittorio Emanuele II n. 16
14059 Vesime (AT) - Telefono: 0144/89015 Fax: 0144/89216
C.F. 00191060052 - P.Iva: 00191060052
E-mail: sindaco@comunevesime.it   E-mail certificata: vesime@professionalpec.it